Home / SOFFRIRE PER AMORE / Ci si può innamorare in 15 giorni di un’altra?

Ci si può innamorare in 15 giorni di un’altra?

Mi imbatto in questo forum proprio nel momento opportuno. Spero che la mia esperienza aiuti e che io sia aiutata a capire. Lo incontro, anzi, incontro il suo sguardo per 3 gg consecutivi, in ambiente lavorativo in cui non potevamo parlarci. Al termine dei 3 gg, lo cerco ovunque. Non sapevo nulla. Solo sensazioni forti di doverlo trovare. Ed il mestiere, riconducibile ad un Ministero. Un ago in un pagliaio! Lo trovo. Lo contatto. Ci incontriamo per un caffè e svuotiamo ognuno i propri scheletri. Io convivevo da 4 anni, in crisi, dal momento in cui incontro lui. Lui un divorzio, 10 mesi di incontri sfuggenti, di discussioni (per la mia situazione è perché non mi sbrigavo a chiudere la convivenza) quando eravamo distanti e di passione indescrivibile quando eravamo insieme. Lui mi dichiara interesse smisurato da subito.

Io avevo una storia da chiudere quindi non l’ho mai fatto, anzi gli sottolineavo che dovevamo aspettare il momento giusto per viverci. Sembravamo entrambi ansiosi che arrivasse. 10 mesi intensi e le discussioni ci hanno fatto conoscere molto più di quanto credessimo. Al decimo mese, per l’ennesima volta, mi dice che non ce la fa più ad aspettarmi e che devo capire cosa voglio dalla vita, quindi si allontana. Tento di organizzare una serata per parlare, me la accorda ma poi mi da buca all’ultimo. Io ero furiosa quindi non lo cercai, attendevo le scuse. Lui mi fece una chiamata dicendomi di mancargli. Io non cedetti ed aspettavo altro. L’attesa si è prolungata per un mese: io ad aspettare lui e lui, credevo, per orgoglio, ad aspettare me. Successe spesso nei 10 mesi di tira e molla che non ci sentivamo e poi ci ritrovavamo come se nulla fosse e con più passione di prima. Dopo un mese, a fine aprile, decido di tornare da lui a dirgli che la mia convivenza si era interrotta definitivamente. Glielo dico senza pretese e pensando che dopo un mese potesse aver cambiato idea su di me. Case separate. Quello che voleva  (Specifico che non vivevo più con il mio ex già da dicembre ma lui era rimasto in casa mia). Ci incontriamo per vederci. Lui mi chiede di farlo. Mi bacia allena mi vede. Passiamo un paio d’ore insieme. Mi dice tante belle cose (tipo mi sei mancata, se stiamo ancora qui ci sarà un motivo, ho voglia di rivederti presto ecc..) e ci salutiamo, io convinta che stessimo finalmente iniziando. Noto comportamenti strani e gliene chiedo conto. Lui mi dice tutto ok, stanco del lavoro. Non mi convince e gli dico che se è cambiato qualcosa può dirmelo e che avrei capito (così sarebbe stato).

Morale, dopo altri 2 incontri capisco che c’è un’altra. Glielo dico e me lo nega. Mi infurio e blocchiamo ogni modo di contatto. 3 gg dopo, non ci sentivamo. Immaginate il mio stupore, la rabbia, l’incredulità.. Penso che è impazzito! Rimango immobile perché penso che sia una provocazione (come era solito farmi). Non lo cerco. La sera, la Provvidenza me lo fa incontrare in un ristorante con l’altra ed un’amica dell’altra! Io ero euforica per la figura di m—a meritata che aveva fatto, ed al tempo stesso sconfitta e distrutta e speranzosa che mi contattasse in qualche modo. Nulla. Il giorno dopo foto profilo di fb con l’altra, quasi a sfregio ulteriore come per dire:”Tiè, m’hai beccato esco allo scoperto”. Da lì un’escalare di dichiarazioni, cuori, video di un amore folle. Scopro che durava almeno da marzo. Specifico che mi aveva presentato la figlia. E che oggi l’ha presentata anche a lei. Sono una ventina di giorni che non ci sentiamo. Mi ha bloccato ovunque.

Nessuno mi leva la certezza che io sono per lui quello che lui è per me solo che pensava che non avrei mai lasciato il mio ex e quindi si è assicurato una storia facile e tranquilla con l’altra che intanto fa da mamma alla figlia. Nessuno mi leva dalla testa che era sincero con me e che le foto che vedo (tranne alcune) sono sorrisi finti di uno che si sta accontentando. Ora, dopo la breve cronistoria, Avrei tante domande. La prima è se sentite una vocina che vi dice di andarvelo a riprendere, lo fareste al mio posto?! Ha senso farlo? Ci si può innamorare in 15 giorni di un’altra? Le sue reazioni sembrano provocazioni.. Lo sono secondo voi? Cioè la rabbia dei vari blocchi ecc da cosa ti viene fuori?! Comunque, di fatto, io sono qui da 20 gg ormai a farmi queste domande e lui è bellamente in giro con l’altra è figlia a passeggio, al mare, allo zoo e chi più ne ha più ne metta! So già che mi direte di lasciar stare e forse sarà quello che continuerò a fare.. Ma c’è questo grande sentore come se non fosse finita che mi fa rimanere lì ancorata al pensiero di come sia potuto succedere tutto così in poco tempo?! Voi cosa fareste? Aspettereste? Sperereste? Lascereste stare? Insistereste? Vi prendereste il rischio di ricevere un portone in faccia? Attendereste nella speranza che ritorni? Vi ringrazio anche solo per aver letto, vi auguro una buona serata e se qualcuno vorrà rispondermi ne sarò felice.

da: S

15 Commenti

  1. cara S., da uomo ti dico che secondo me, se avesse voluto da te qualcosa di più della semplice avventura ti avrebbe aspettata, ti avrebbe ricercata, si farebbe risentire, ti farebbe capire di esserci.
    Secondo me lui voleva solo quello e basta. Lo dimostra che con quest’altra si vedeva anche già da prima.
    Lascialo perdere, puoi pretendere per te molto di più, e dei bravi ragazzi in giro per fortuna ce ne sono ancora!
    un abbraccio ed in bocca al lupo

    • Grazie Davide, il parere di un uomo è sempre ben accetto.
      In parte è vero, io ho smosso il mondo per trovarlo e se avesse voluto, ad oggi, saprebbe come riprendermi. Questo è il perchè sono ferma immobile, stranamente, per come sono fatta (quello che voglio, me lo prendo,a volte anche sbagliando!).
      L’unico dubbio sul fatto che volesse “solo quello” è che abbiamo combattuto entrambi per 10 mesi ed il “solo quello”, seppur di notevole travolgenza, mi sembra poco per giustificare anche tutte le discussioni che abbiamo avuto.
      Grazie davvero e crepi il lupo 🙂

  2. Ciao cara S, secondo me lui ha visto che non mollavi il tuo ex, ed ha pensato bene di darsi da fare con un’altra, altra che adesso sta con lui. Io, al contrario di Davide79 non credo che lui avesse voluto una semplice avventura da te, perchè se avesse voluto avventura, avrebbe chiuso molto prima con te, invece il suo cercare un’altra donna è stato per il fatto che ti ha vista indecisa se lasciare il tuo ex o meno, ha visto che non ti sbrigavi a farlo ed ha mollato. E’ stato un codardo comunque, perchè poteva benissimo dirtelo, alla fine stavate insieme. Io credo che lui fosse innamorato di te, e lo dimostra anche il fatto che hai scritto che quando facevate l’amore lui era coinvolto, per cui c’erano dei sentimenti da parte sua che poi sono svaniti per via di quest’altra donna che lui ha incontrato. Anche io ti consiglio di lasciare stare, se poi lui vorrà tornare con te e quindi anche parlarti, deve essere lui, tu i tuoi passi li hai già fatti e ne hai fatti anche abbastanza. Ovviamente se lo incontri per strada, salutalo, non girarti dall’altra parte altrimenti gli dai soddisfazione e gli fai capire che te la sei presa, sii normale, ed in ogni caso conosci nuova gente perchè il mare è pieno di ragazzi, ti abbraccio..!

    • Ciao Maria Tiziana,
      grazie la penso come te. Forse la presunzione delle sensazioni e degli sguardi, di quei dettagli che vivi.
      Certo, è per questo proprio che rimani un po’ confuso: i corpi (non nel senso fisico), il tuo ed il suo, dicono una cosa e poi ti ritrovi a razionalizzare altro?!
      Il giorno “x”, cioè l’ultimo che poi ci siamo visti e che abbiamo litigato teatralmente, come in ogni cosa che ci caratterizzava (con passione), mi aveva ripetuto per l’ennesima volta:”Tu me devi di’ che voi dalla vita” (si, è romano :)). Penso che l’altra era presente, ma che abbia dato precedenza a me fino a quel momento. Poi, quando sono tornata, è rimasto spiazzato perchè: 1)non credeva che fossi sincera, che avrei lasciato il mio ex e che volevo davvero lui; 2) aveva già portato avanti la storia con l’altra. Avrà pensato:”Cavolo è tornata davvero, ed ora come faccio con l’altra? ed a spiegarlo a S. che nel frattempo mi sono fidanzato con questa (“questa”, scusate, imparagonabile con me nel senso che è il mio opposto, e che, in parte mi dispiace anche, è convinta che la ami.. Nulla contro di lei, anzi!). Ha scelto la strada più semplice a mio avviso. Il problema è: quanto puoi riuscire a fingere? Ma come si fa, ragazzi ad andare contro lo stomaco? Per me è inconcepibile.
      Infatti per questo poi penso anche che forse sono troppo presuntuosa e che in realtà è innamorato sul serio e felice, ma non ha soltanto avuto il coraggio di dirmelo dopo tutto quello che c’era stato?! boh.. Che casino 🙂 Non credo che i sentimenti svaniscono. Credo che bisogna testarli. Arrendersi prima di farlo, visto il mio caso, mi fa pensare che non ci siano stati?! Ad ogni modo, si, guardo avanti, senza nascondere l’amarezza. A testa alta, comunque, per la sincerità e la scelta che ho portato avanti. Grazie del commento 🙂

  3. Secondo me non è innamorato di S. Comunque, volendo concedergli il beneficio del dubbio, allora le ipotesi sono 2:
    – non è innamorato.
    – è innamorato e sta facendo tutto questo per provocazione, compreso presentare due donne diverse alla figlia dopo poco tempo che le frequenta. Sarà, ma pure se fosse innamorato, quale donna vuole un uomo così? Boh..io ci penserei se osservo un comportamento del genere, significa che sei un po immaturo e infantile, e soprattutto un po troppo egoista, magari la figlia potrebbe pure essere sensibile a queste facili presentazioni di donne nuove, non lo so, ma per quest’aspetto in particolare io lo scarterei a priori.

    • Ciao Norah,
      l’aspetto “figlia” è un dettaglio non indifferente.
      Io non ho voluta conoscerla mai vista l’instabilità della storia con il padre. Un giorno, dopo 8 mesi più o meno, me la fa trovare all’improvviso ad un appuntamento. Fatto compiuto. La conosco perchè G. vuole. Io avevo voglia di farlo, ma avevo paura che se non fossimo andati avanti avremmo destabilizzato anche lei.
      La scelta fu la sua. Inoltre, la bimba innamorata di me. Lui mi disse che, proprio per la presentazione, che non aveva fatto con nessuna prima di me (ovviamente :)), dovevo capire il suo eterno Amore!
      Mi ripeteva spesso che lui voleva una donna anche per la figlia, tanto che io in un momento di scaxxo gli dissi che doveva prima capire se ero la donna per lui e poi per la figlia! Se la prese, perchè la verità fa male.
      E comunque credevo davvero che avermela presentata fosse un bel gesto, un tiro mancino, ma mi fece pensare che ci tenesse. Oggi, vedendo che l’ha presentata anche all’altra dopo un mese, due o boh di conoscenza, ovviamente rivaluto il gesto. E’ superficiale lui o sono stata esagerata io ad aspettare tanto?! Comunque, la tipa di adesso fa bene la baby sitter, prima, e la geisha poi 🙂
      Scusa, questa è gelosia 🙂 Grazie per il commento

  4. Su alcuni punti concordo con Norah, però se sono stati insieme per un periodo considerevole, per me lui ci teneva un po’ a lei..

  5. Certo che anche noi uomini sappiamo essere delle merde non indifferenti…

    • Ciao J.J. Bad,
      sai che con questo commento ti sei già guadagnato la mia stima?! E’ il pensiero costante dell’ultimo mese e grazie per la solidarietà 🙂
      Capita a tutti di esserlo, purtroppo..
      A volte basterebbe la sincerità per non essere merde e vivere meglio. Solo che c’è a chi non interessa di ferire e che sta bene con la coscienza comunque, questo è il problema.

  6. Viviamo tempi di inganni e autoinganni.
    Certo ci sono comportamenti più o meno onesti, questo va detto.
    Ma non pensare che con un comportamento più onesto da parte sua avresti sofferto “di meno”.
    La sofferenza è sofferenza. Sempre.

    Il problema di base è che oggi è fin troppo facile oggi liquidare le relazioni deresponsabilizzandosi.
    C’è chi si limita a dire chiaramente “non ti amo più” e chi invece fa questi giochetti sporchi come te li ha fatti lui. Ma la sofferenza che trasmettono questi comportamenti è sempre la stessa.
    Purtroppo le persone ormai non riescono più ad essere oneste con se stesse, a prendersi le proprie responsabilità di persone inaffidabili, ma si autogiustificano sempre, anche quando lasciano cadaveri in giro.
    Aspetta che sia lui a soffrire, poi vediamo se non capisce come ci si sente ad essere presi per i fondelli dalla persona che diceva di amarti. Allora si che capirà che non si fa ad altri cio che non vorresti fosse fatto a te. Allora sì che riderai di gusto, te lo posso garantire. 😉

    Anche perchè tua quel punto sarai passata oltre, e sarai più forte. Perchè dubbi sui tuoi sentimenti non ne hai mai avuti, avrai solo consapevolezza maggiore di quanto stronze e immature siano le persone in questa epoca. Mentre lui avrà i suoi bei scheletri nell’armadio che prima o poi dovrà affrontare.
    Ha solo rimandato le conseguenze delle sue azioni, ma prima o poi se ne renderà conto. Come tutte le persone che “smettono di amare” in età adulta senza che ci sia una ragione veramente grave. Avoja che li dovrà affrontare.
    Paghiamo tutte le nostre azioni in questa vita. La ruota gira per tutti, te lo dico per esperienza.

  7. Certo, la sofferenza sarebbe stata identica. Di per sè è il fatto stesso che impieghi forze, tempo ed i tuoi di cadaveri (in questo caso, i miei) in nome di quello che senti e vedertelo “sputtanare” così fa male.
    Faccio la dura in quello che scrivo, ma in fondo mi manca l’aria. Anche per la leggerezza con cui sono stati trattati i miei sentimenti. Una volta un padre innamorato di sua figlia, mi disse (il mio):”Quando passa il dolore ritorna la vita. Ama il tuo dolore, è la tua vita”. Solo che in questi momenti vivi di flashback che la mente gentilmente ti ripropone, belli o brutti che siano, e non è facile “curarsi” pensando di dover amare il proprio dolore, che è immaturo, che non ha capito nulla, che soffrirà, che si renderà conto chi ero.. Quello che si vorrebbe in questi momenti, oltre che urlarlo il dolore della sofferenza, è solo la persona che hai perso. Sbagliato o giusto che sia, quello che vorrei io ora è solo lui. Le scuse dei comportamenti e sperare che si lasci domani sono solo palliativi. Di fatto è lì, con un’altra, senza coscienza (perchè se l’avesse avuta non starebbe lì). Quasi tutti, oggi, si permettono il lusso di rinnegare i sentimenti altrui perchè è facile trovarsi alternative. Nel suo caso, un matrimonio fallito, un divorzio ed una figlia (anche se in età molto giovane e non vissuto sotto lo stesso tetto, a suo dire) facevano ben sperare che fosse serio e sapesse cosa significasse la responsabilità. In generale la penso come te: la ruota gira, ma quando e come lo decide lei 🙂 Grazie per il tempo dedicato.

  8. Forse nel mentre che ti decidevi a lasciare il tuo ex lui ha conosciuto questa e alla fine ha scelto lei.
    Sono le acque chete quelle che vincono tutto, tu tutto sto casino con lui tra litigate e incontri fugaci per arrivare a cosa?

    Gli uomini sono creature semplici e che non vogliono casini, questo ha già un divorzio alle spalle e una figlia di 10 anni da crescere, se gliela presentata è perché a sta tipa ci tiene veramente.
    Un conto è essere solo preso fisicamente da una donna e un altro è amarla totalmente.
    Lascialo perdere, non è un giocattolo da prendere solo perché tu lo vuoi, non vanno considerate così le persone.
    Viviti la tua nuova vita di single e fattene una ragione.
    Sicuramente arriverà qualcun’altro che saprà trattarti meglio.

    • Ciao Mau,
      condivido in parte la tua opinione. Vedi, il primo giorno di conoscenza ci siamo resi consapevoli entrambi: della mia situazione, lui, e della sua, io. Non siamo bimbi. Andiamo per i 40. Io ho avuto una storia di 7 anni e lui un matrimonio ed una figlia. Maturi al punto giusto per avere gli strumenti di capire in che situazione ci si sta infilando. L’ho scelto io ed ho portato fino alla fine la mia scelta. Ma, soprattutto, lo ha scelto lui, ogni giorno. E da single qual era aveva anche più libertà di scelta di me! Da subito, quando ho parlato con il mio ex. Forse sono pazza io che per accettare la fine di una storia lunga con convivenza non impiego i famosi 15 gg.! Forse si, sono stata lenta. Ma credo di aver rispettato me, il mio ex e la nostra storia nel farlo. Se reggi 10 mesi per una scomoda ma ti piace il comodo, per litigare perchè non ti sceglie e ne hai altre in rubrica più comode, be’, il problemino ce l’hai tu e non io. Non trovi?! Cioè, ma chi ti paga a sprecare fiato e tempo?! Sei preso solo fisicamente?! Peggio mi sento. Reggi 10 mesi di follie perchè ti piaccio fisicamente?! No, veramente, aiutatemi a capirvi 🙂 Non piacciono le cose complicate però ti vedi con una che ha una convivenza in piedi, per mesi, solo perchè ti piace fisicamente e parli di matrimoni/figli e quant’altro?! Mah.. Comunque, era consapevole di tutto. Se voleva una cosa meno complicata, poteva troncare dopo un’ora che mi ha conosciuta. Non 10 mesi ed in quel modo, perchè le persone si illudono! Non è mio figlio e non è un bimbo, peraltro fa un lavoro che un po’ di responsabilità dovrebbe avergliela insegnata! Inoltre, tanto per chiarire, la figlia l’ha presentata anche a me. Siamo usciti con lei più di una volta. La settimana dopo l’ha presentata all’altra. Non mi pare un fattore da considerare per sostenere che è innamorato. In realtà non l’ho mai trattato come un giocattolo come invece ha fatto lui.
      E comunque si, lo lascio stare come ho già fatto. Il problema era capire se ne valeva la pena riprenderselo?! Mah, guarda, io so stare molto bene sola e non sono solita tappare i buchi nelle attese degli altri, quindi si, mi vivrò la serenità che merito. Grazie del commento 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *