Home / SOFFRIRE PER AMORE / Amore Impossibile

Amore Impossibile

Ciao, vi racconto la mia storia, sono un ragazzo 34 enne bi-sex, ed ho conosciuto tramite una chat un uomo di 66 anni anche lui bi-sex, io del Lazio lui della Toscana, lui è sposato e con una figlia separata, ed è anche nonno. Questa storia va avanti da due anni circa, lo vedo quando posso per motivi economici, circa una volta al mese se va bene, e quando vado da lui sono costretto ad affittarmi una camera in un bed and breakfast, perchè lui non mi può ospitare. Io sono molto innamorato di lui, e lui di me, solo che non vedo futuro insieme, ci sono troppi ostacoli tra di noi, io vorrei che lui lasciasse la moglie visto che non prova più nulla, ma sono sicuro che non lo farà mai.

Io sto male, questa distanza mi sta uccidendo, mi manca troppo, vorrei poterlo vivere quotidianamente, ma so che non è possibile, sono arrivato al punto di lasciarlo. Voi cosa mi consigliate?

da: Anonimo

9 Commenti

  1. Anonimo io credo che davvero voi abbiate contro troppe cose.
    Credo che la differenza di età sia davvero troppa, non tanto per quella intrinseca, ma per il modo di vivere che ha avuto l’uomo che tu ami. Vedi un uomo di 66 anni è una persona che ha già vissuto la sua vita ed è cresciuta in periodo in cui la bisessualità era vista in maniera molto meno aperta di oggi. Lui si è costruito la sua vita, e ha celato sicuramente alla sua famiglia questo suo status. Ora potrai ben capire che alla sua età non è certo propenso a rivoluzionare la sua vita per un ragazzo (anche se amato) così giovane come te.
    E’ chiaro che tu con la tua gioventù vedi tutto più semplice e meno complicato, ma lui che gli anni li ha, sa bene che non può contare su una relazione a lungo termine con te. Perché vedi la sua relazione stabile è quella con la moglie cui sarà sicuramente affezionato in qualche modo. Tu sei giovane, all’inizio della vita, lui sta avviandosi verso la fine. Siete purtroppo destinati a un incontro breve e questo lo hai capito anche tu.

    • ciao daniela, io credo che se ami una persona veramente la “follia ” la si fa. anche perchè lui non ha rapporti con la moglie, non la ama e che senso ha vivere un matrimonio infelice? sono 5 gg che non lo sento, lui mi chiama ma non gli rispondo perchè se sento la sua voce sto male… non so cosa fare, sto malissimo.

      • Anonimo in teoria avresti ragione. Per un grande amore si dovrebbe rischiare tutto. Ma vedi l’uomo di cui sei innamorato ha vissuto una vita a nascondersi dietro al paravento di un matrimonio e di una famiglia tradizionale. Ha 66 anni, e sinceramente una persona di quell’età non ha più la voglia di rischiare e mandare all’aria la sua vita. Hai idea di che succederebbe? Pensa ai suoi parenti, agli amici, a sua moglie e soprattutto alla figlia. Hai idea di quale sconvolgimento potrebbe dare alla figlia una rivelazione di questo genere? Potrebbe rinnegarlo, non volerlo vedere più e magari non fargli vedere nemmeno il nipote. E questo quando potrebbero mancare pochi anni alla fine della sua vita. Mettiti nei suoi panni e pensa di sconvolgere una figlia e gli amici e i parenti. Pensa che dovrebbe farlo per un uomo di soli 34 anni che è troppo giovane. Magari quest’uomo potrebbe ammalarsi, aver bisogno di cure. Tu te la sentiresti di stargli dietro, come potrebbe fare invece una moglie?
        Tra l’altro se lui ti amasse tanto potrebbe anche aver pensato di non intrappolarti in un rapporto che sicuro finirà per forza di cose presto. Perché ammesso che la vostra relazione duri, immaginiamo tu e lui fra 10 anni. Tu avresti 44 anni (ancora nel fiore degli anni) e lui 76 (vicino agli 80 anni sempre se ci arriva). Lui sarebbe ancora più decadente di adesso, sarebbe un uomo vicino alla morte e tu un uomo ancora tanto giovane con tanta vitalità dentro di te. Ora dal suo punto di vista, se fosse veramente innamorato (io non ci credo purtroppo perché le persone invecchiando diventano sempre più egoiste, ma tutto può essere…) non potrebbe pensare di non farti perdere tutti questi anni di gioventù preziosi dietro a una persona anziana? Dai retta a me Anonimo, lascialo andare anche se ci soffri tanto. Purtroppo la vita vi ha fatto nascere troppo distanti di età per vivere bene quel che provate l’uno per l’altro. Sei ancora molto giovane e avrai sicuramente la possibilità di incontrare altre persone con cui poter essere felice. E questo lui lo sa.

        • Hai ragione Daniela. Questi amori esistono. E’ vero. E sono anche molto forti. Sono la perla d’oro che ci portiamo dentro, che custodiamo gelosamente, che non confesseremmo mai.
          Ma noi, di una “certa età”, che possiamo amare e a volte anche essere innamorati di persone così tanto giovani, vitali e spiazzanti, abbiamo uno sguardo un po’ più lungimirante che “li salva”. Per cui vi “lasciamo andare”. Soffriamo. Da cani. Non è una scelta a cuor leggero, ma meditata. Tanto.

          E’ triste da dire, ma forse è giusto così. Magari non ci si dimentica mai a vicenda, resta sempre qualcosa dentro, indelebilmente. Ma non si può mettere mano ai piani di Dio…

          Anonimo, forse è meglio guardare la sofferenza. Potresti metterci mesi, anche anni, ma poi in qualche modo ne esci. Non dico di rimpiazzarlo, è una cosa sciocca. Ma mettiti l’anima in pace e lascialo andare. Non per la decadenza, ma perché se lo ami davvero non ha senso rovinare i progetti di una vita intera che lui ha creato con sacrificio per un amore (che pur essendo bellissimo, non ha progetti concreti, a lungo termine). Se tutti gli si voltassero contro, vorresti che lui in punto di morte fosse da solo, con te, senza gli altri? Se sì, non è amore, ma sano egoismo. Se tu invece cominci a capire che il suo sistema familiare e amicale è ciò che lo sostiene e che lo rende tale (cioè unico ai tuoi occhi), forse saresti un angelo che inizierebbe ad esitare di attraversare questo paradiso…

        • ciao daniela, grazie di avermi risposto, io si, io gli starei dietro nel caso lui si ammalasse perchè lo amo, non credo di trovare un’ altra persona come lui. Ora sono 6 gg che non lo sento, non dandogli nemmeno una spiegazione, ho tanta rabbia dentro di me per questa situazione, sono diventato geloso della sua famiglia ti rendi conto? e soprattutto della moglie che può viverlo quotidianamente. è la cosa che mi fa più male è che luglio ed agosto ci si sentirà pochissimo perchè lui va in vacanza a tenerife con la sua famiglia. un consiglio daniela, secondo te devo fargli presente che mi da fastidio che va in vacanza con la famiglia? grazie sto malissimo

          • Caro Anonimo io credo che sia importante chiarirsi e non lasciarsi senza rispondere al telefono. Comprendo il tuo dolore e la consapevolezza che sentirlo possa farti troppo male. Capisco anche che forse non resisteresti a non vederlo più e ricominceresti a frequentarlo come adesso. Quindi comprendo benissimo perché sono 6 giorni che non rispondi alle sue chiamate.
            Ho capito però che il fulcro del problema è proprio questo: tu vorresti che lasciasse la moglie per stare con te, lui invece vorrebbe continuare finché vi è possibile la vostra relazione senza mai intaccare la sua immagine con la moglie, la figlia, i parenti e gli amici, né rivoluzionare la sua vita.
            Tu sei molto giovane e comprendo la tua irruenza, la tua esuberanza e la voglia di sfidare il mondo perché quest’uomo tu lo ami davvero tanto. E’ davvero un uomo fortunato il tuo compagno.
            Ma comprendo anche lui. Vedi se anche tu fossi una donna, probabilmente lui non lascerebbe i suoi affetti. Perché sconvolgerebbe la sua vita, la figlia in modo particolare che potrebbe non accettare che dopo tanti anni lui lasci la moglie. Ora se già in maniera tradizionale il tuo uomo potrebbe perdere molti affetti, pensa se invece si separasse per andare a vivere con un altro uomo! Anonimo gli sconvolgimenti, il ricominciare una vita da capo lo puoi chiedere a una persona giovane che ha la vita davanti e la forza e la voglia di rivoluzionare tutto. Ma non lo puoi chiedere a una persona che è così in là con gli anni. L’anzianità è nemica degli sconvolgimenti e preda di solito di solide abitudini. Insomma io comprendo le ragioni di entrambi e capisco come ognuno di voi si impunti a non fare ciò che vorrebbe l’altro.
            Quindi nel tuo caso purtroppo sei davanti a due bivi: o continuare ad accettare di vedervi come due amanti clandestini finché dura, oppure troncare questa relazione. E so che qualsiasi sarà la tua scelta purtroppo soffrirai e tanto.
            Anonimo la vita a volte non è facile, per nessuno.
            L’unica cosa positiva in tutto questo è che sei giovane e hai tutto il tempo di riprenderti (anche se adesso ti sembra impossibile) e conoscere tante altre persone o quella persona in particolare, che ti farà di nuovo star bene. Ti auguro davvero ogni bene.

          • Non c’è nulla da spiegare. Fai bene. Tanto si soffre comunque, no? Perché devi soffrire solo tu? Dopotutto, questi signori e queste signore più grandi sono bravissimi e abilissimi a stare con due piedi in due scarpe. Poi quando non gli servi, o quando “Non vogliono perdere la faccia”, ti mollano senza pensarci due volte. Va bene l’ammore ma… si fottessero. E’ fortunato ad avere qualcuno che lo ama senza condizioni: di età, di sesso e di distanza geografica. Forse pensa che in fondo non sei abbastanza, forse non lo sei. Forse vuoi salvarlo dalla sua monotonia. Non lo salvare, non vuole essere salvato. Ti chiama perché hai rubato la caramella al bambino. Ma tanto prima o poi la sputerebbe comunque. Persone così vogliono sentirsi amate e desiderate, perché in famiglia non lo sono. Una volta che il loro narcisismo si è gonfiato bene ti mollano. Fidati. Fidati.

            Non farti più sentire. Tanto prima o poi ci soffri comunque. Sei giovane, non te ne fai niente di un vecchio fuori e orribilmente insicuro dentro. Questo ha invece a che fare con la tua idea inconscia di redimerlo dalla vecchiaia e dal fallimento della sua vita coniugale. Non puoi. Lui ha scelto.

            Questo è un consiglio naturalmente, ma sono certa che non ti merita. Non meriti di soffrire per le debolezze di un altro. Se non guarda la sua bisessualità ma la nasconde a moglie e figli, è uno che innanzi tutto mente con chi ama. Poi con te (perché gli sveli una verità e un desiderio che ha negato per anni). Ma in primis con se stesso. E’ una persona che non si ama, non sarà mai felice con nessuno. Nemmeno con te. Se dopo i 50 anni cercano ancora la persona che li “fitta” (inglese, to fit) che calza a pennello, e che giudicano per questi criteri, hanno amori impossibili, ma poi non lascerebbero mai mariti e mogli che garantiscono la facciata sociale e soldi, tanti soldi, beh, amico mio… che si tengano l’umiliazione di essere senza amore. Non lo vogliono l’amore. Non sanno cosa sia. Vogliono solo attenzioni narcisistiche. E tu, come tutte le persone sane che amano stare bene in coppia, dovresti scappare a gambe legate. Dai retta a me, ste storie non finiscono bene. E poi, magari lui lascia tutto e tu dopo qualche tempo ti stanchi di lui. Perché è di questo che hanno paura i signori e le signore di questa corte: hanno paura di essere soli. Per questo, ritornando a chiudere il cerchio, non lasceranno mai la sicurezza che una moglie stronza e un marito che non le guarda concedono loro. La vacanzina di qua, il ristorantino di là. Tutta una farsa, un’apparenza. Fuggi amico mio, fuggi.

  2. Concordo con Daniela e non aggiungo altro. Ti auguro il meglio.

    • ciao diandra, ho provato a lasciarlo, proprio l altro ieri,gli ho fatto capire i troppi limiti che ci sono, e ci siamo lasciati alle 23,12. ho passato una nottata da cani, mi mancava l aria, stavo malissimo, poi lui si fa sentire tramite messaggio alle 05.00 del mattino, io leggo il messaggio, dicendomi che non vuole perdermi e siamo punto e a capo nel senso che siamo ritornati insieme, ma io non so fino a che punto posso reggere. io lo voglio tutto mio ma so che non sarà mai possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *