Home / SOFFRIRE PER AMORE / Amo una Donna Sposata

Amo una Donna Sposata

Ho conosciuto questa ragazza ormai un anno e mezzo fa quando ho cominciato il mio nuovo lavoro. Lei lavorava in quel posto già da un po e il mio primo giorno di lavoro i nostri sguardi si sono incrociati e ci siamo sorrisi. Ho sentito subito una cosa strana pur non sapendo nulla di lei e lei di me. Perfetti sconosciuti.
All’epoca io ero fidanzato da 10 anni, una storia stabile, bella e profonda. Con alti e bassi ma in sostanza una bella storia. E’ successo tutto in fretta, ci vedevamo tutti i giorni a lavoro ma non parlavamo mai. Cercavo sempre un appiglio, una scusa per poterle parlare, e avevo la sensazione che anche lei cercasse lo stesso. affinità elettive.non avevo secondi fini lussuriosi, ma mi era scattato qualcosa. la pensavo. cosi’ dal nulla. Mi dicevo anche che non ero giusto, cavolo io ero fidanzato e lei sposata.

Improvvisamente un giorno fu lei a cercare un contatto e da li abbiamo cominciato a mandarci messaggi e scriverci. Pur sapendo che non era una cosa giusta mantenevo questo reciproco scambio di chiacchiere. sostanzialmente era innocuo, pensavo che era solo una persona espansiva e mai avrei pensato potesse essere interessata a me. Insomma col passare del tempo le cose sono cambiate. Ci scrivevamo per ore tutti i giorni, sia a lavoro che fuori finché non abbiamo cominciato a vederci nei ritagli di una vita ben definita (lei abitava in una città vicina) che entrambi avevamo. Ci siamo baciati, abbiamo fatto l’amore 2 volte e entrambi ci siamo resi conto che la cosa era speciale e che non si trattava di semplici avventure. I nostri rapporti con i nostri partner sono cominciati a entrare in crisi. Lei ha cambiato lavoro, non so se per me o per sua scelta, insomma le occasioni per vederci sono finite. ma continuavamo a sentirci cercando un modo per vederci.

Dopo un po il marito ha scoperto tutto (non ho mai capito se lei ha fatto di tutto per fargli scoprire questa cosa o è davvero successo per caso), entrambi  abbiamo passato l’inferno e io non potevo fare nulla. E’ stato traumatico e nel giro di pochi giorni è andato tutto a rotoli. io non potevo contattarla perchè il marito la controllava e controllava il suo telefono e gli spostamenti. dopo un paio di giorni di silenzio lei improvvisamente ha contattato la mia ragazza ponendo fine ovviamente alla mia storia. non so se costretta dal marito o per sua volontà ma comunque lo ha fatto. la cosa assurda è che per me è stato un colpo, non tanto perchè la mia storia di 10 anni è finita ma perchè mi sono sentito tradito da lei e ho pensato che avesse voluto  deliberatamente farmi del male. farmela pagare. sta di fatto non ci siamo sentiti per tre mesi. nulla, nessun contatto. lei ha continuato col marito a fare la sua vita ma non sapro’ mai la verità su come effettivamente siano andate le cose. io piano piano ho recuperato con la mia ragazza. sinceramente col tempo credevo di aver preso solo una sbandata e basta per questa ragazza e analizzando tutto pensavo che il mio vero amore fosse quello che avevo coltivato per 10 anni. Purtroppo non era cosi’. Dopo un po di mesi ho ricominciato a pensare a lei  finché non siamo tornati in contatto. abbiamo ripreso a sentirci tutti e giorni e ci siamo dichiarati amore.

Ci siamo detti cose importanti e abbiamo continuato a scriverci per ore e ore. era l’unica cosa che potevamo visto che non potevamo vederci. Io ero di nuovo fidanzato e lei ancora sposata. Abbiamo continuato cosi per altri due mesi,nei quali siamo riusciti a vederci solo un paio di volte per poche ore trascorse a baciarci. all’improvviso in un momento di gelosia lei ha ricontattato di nuovo la mia ragazza raccontandole tutto di nuovo. mi è caduto il mondo addosso, non mi capacito perchè ha fatto una cosa del genere, perchè se una persona di ci di amarti vuole distruggerti cosi, mi sono chiesto. Per farla breve la storia con la mia ragazza è ovviamente definitivamente finita (le ho rovinato la vita) e io ho deciso di chiudere anche con lei. ero troppo ferito, deluso, scioccato. Lei ha continuato a contattarmi e dichiararmi il suo amore ma io pur essendo innamorato di lei (ormai ne sono consapevole) non sono mai riuscito a confessarglielo. ha continuato per settimane a dirmi che è innamorata di me, dicendomi che vorrebbe una vita con me ma atti concreti, tipo lasciarsi col marito non ce ne sono stati. Vorrebbe il mio aiuto per fare questo grande passo ma  io pur lasciandomi andare a volte in parole dolci non le ho mai confessato il mio profondo amore.

Sono profondamente innamorato ma ho paura di fare del male ancora alla mia ex ragazza e non me la sento di distruggere il suo matrimonio e soprattutto non mi fido di lei. ho paura che lei veda in me solo una via d’uscita da un matrimonio e una vita infelice. lei ha letto tutto cio’ come una mancanza di vero interesse nei suoi confronti e mi ha mandato a quel paese e continua a vivere la sua vita con il marito in maniera felice. o almeno cosi credo. Lasciarla perdere e provare a dimenticarla credo sia la via migliore per me e per lei. Ci provo con tutte le mie forze ma non ci riesco. la penso in continuazione. ho paura di averla persa per sempre e sinceramente credo di essere condannato a una vita infelice. In tutto ciò mi sento una merda e anzi lo sono con la ragazza che per aver tradito la fiducia di una ragazza che per 10 anni mi ha amato fedelmente. Ci tengo a dire, anche se non questa non mi giustifica, che sono stato sempre fedele e che se mi sono lasciato andare è perchè mi sono innamorato.. Non so, ditemi qualcosa. avevo bisogno di sfogarmi, purtroppo sono una persona chiusa e non sono bravo a raccontare i miei sentimenti a nessuno.

da: Alessandro

17 Commenti

  1. vorrei articolare meglio ma tutto quello che mi viene da dire è che ti sei comportato da grandissimo egoista e come l’hai fatta così te la ritrovi . L’unico consiglio che posso darti è di lasciare perdere entrambe , la tua ex merita di stare tranquilla, la donna sposata è più spostata che sposata e tu hai bisogno di coltivare un po’ di coglioni, almeno per quel che riguarda ‘ste faccende; rifletti sulle “grandi imprese” compiute e cerca di aggiustare il tiro in futuro, per il tuo bene e per l’essere umano che deciderà di starti accanto.

    • Ciao Rado, probabilmente è come dici tu. sono un grandissimo egoista. vorrei dire che io non mi ritengo una vittima in questa situazione. sono ben consapevole delle mie responsabilità e delle mie colpe. Non cerco qualcuno che mi dica che ho ragione. Se avessi i coglioni come dici tu probabilmente andrei da lei e le chiederei di venire via con me. Ma le cose si fanno in due. E io non che ho bisogno della certezza del risultato per fare un passo del genere, ma ho bisogno di essere sicuro che è quello che vuole anche lei. Per sua stessa ammissione tante vote mi ha dettochenon se la sentirebbe di lasciare il marito, per tanti motivi.Non esisto solo io in questa storia. Anche lei soffre. Non è che penso solo a me. La mia vita ormai va a rotoli, non voglio rovinare la vita anche a lei. e alla persona che la ama. Si ho paura che lei sia solo infelice per una vita che non la soddisfa. io oltre il mio amore non so se posso darle una vita migliore di quella che ha. queste “faccende” come dici tu io non le ho mai vissute. non ho mai tradito. non ho mai pensato di tradire. ho vissuto questa impresa poco nobile perchè mi sono innamorato. non l’ho fatto a cuor leggero. il mio cuore non è e non sarà mai piu’ lo stesso.

      • Il romanticismo ed il sesso extraconiugali sono spesso solo diversivi ad una vita che è “ok” così com’è ma necessita un “pizzico di pepe” in più. C’è chi non ci vede nulla di male, probabilmente gente più aperta ed intelligente di me; personalmente mi fa girare le balle la leggerezza con cui si considerano i rapporti oggigiorno e prescindendo un attimo da come ti sei comportato tu , che hai comunque la sensibilità di ammetterlo e l’empatia per metterti negli altrui panni, il comportamento della persona di cui ti sei innamorato è di una tale scorrettezza, nei confronti tanto tuoi quanto di suo marito, che mi viene spontaneo domandarmi secondo quali criteri ce ne si possa invaghire Deve avere due gran belle pere. Comunque ,ed è il consiglio che darei al mio fratellino, lascia perdere. Se la tua vita sta davvero andando a rotoli direi che la priorità è quella . Stai bene

        • la verità è che non sapro’ mai come lei la vive e l’ha vissuta davvero questa cosa. forse sono solo uno stupido. forse sono stato preso in giro.o forse è davvero innamorrata. non lo sapro’ mai. non ci sono margini per scoprirlo. è un gabbia.non è semplice “scegliere” la persona di cui innamorarsi. a volte succede e basta anche se è quella sbagliata. o forse sono sbagliato io. grazie per i consigli e l’ascolto

  2. Ciao Alessandro, certo che l’altra di cui ti sei innamorato è una grande stronza. Scusami, ma credo, da coma hai scritto, che abbia detto tutto alla tua ragazza per rabbia nei confronti di se stessa, bloccata in una vita infelice e che non ha il coraggio di cambiare. Ció detto, le vie sono due: dichiararti, non dichiararti. La scelta è solo tua. Ma mi verrebbe di consigliarti di stare un po’ solo a riflettere sul da farsi.

    • Ciao Fra, davvero io non lo so. quello che lei mi ha detto è che lo ha fatto per gelosia voleva farmi provare la sofferenza che provava lei. non so se questa puo’ essere considerata una forma d’amore.si a lei manca il coraggio di cambiare la sua vita. è il coraggio che manca anche a me, di chiederle di fare questo salto nel buio insieme. per quanto riguarda il dichiararmi, ho dimenticato di precisare che l’ho fatto prima che lei ricontattasse tutto alla mia ragazza. nel frattempo il mio rapporto andava alla deriva, cioè non è che le cose andassero normalmente. forse lei ha pensato che fosse cosi e anzi è cosi. ha creduto che volessi solo tenere il piede in due scarpe. ma non era proprio il mio obiettivo anche perchè credimi si soffre un casino. insomma le ho dichiarato quello che provavo, mi sono chiuso dopo.ho come alzato una barriera. mi sono bloccato. quello che sto facendo ora è stare da solo. ma il tempo passa, lei continua a vivere la sua vita, magari farà dei figli. non ho molto tempo per riflettere sul da farsi.

  3. Non ho capito se ti sei lasciato con la tua ragazza o meno. Lo spero, comunque oltre che per lei anche per te. Se non l’hai fatto, intanto, parti da questo. Se sei consapevole di non essere nel giusto verso la tua ragazza, già è un passo avanti, se nn l’hai lasciata, fallo adesso. Se l’altra non ha lasciato suo marito neanche dopo la tua dichiarazione e dopo averti fatto un casino con la tua ragazza, non credo che lo lascerà mai. Per questo dico che la sua è solo rabbia. Se ti amasse davvero, dopo tutto, oggi eravate insieme. Così, invece, mi pare solo uno sfregio e credo che tu non possa fare nulla. Sa quello che provi ed ha gli strumenti per decidere. Tu, è ovvio che non puoi farci nulla. Lascia correre un po’ di tempo, continua a stare solo, lascia l’altra viversi la sua vita senza interferire e vedrai che le cose diventeranno più chiare ed anche ciò che dovrai fare.

    • si io e la mia ragazza non stiamo più insieme ovviamente. forse hai ragione tu. devo “solo” farmene una ragione. il fatto è che il tempo passa e non cambia molto. grazie per la comprensione e i consigli

  4. Sinceramente Alessandro la donna sposata di cui ti sei innamorato non mi sembra presa da te. Se lo fosse stata intanto avrebbe lasciato il marito, e secondo poi avrebbe lasciato a te la scelta di lasciare la tua ragazza. Lei non ha avuto nessun rispetto di te e se fossi stata al tuo posto mi avrebbe fatto talmente incavolare da mandarla a quel paese e non volerla sentire più. Davvero come si fa ad amare una donna così egoista e bastarda? Quindi tu non potevi fare sesso con la tua ragazza ma lei con suo marito si? Ma che razza di ragionamento è? Senza contare che la tua ragazza non c’entrava niente e invece che sentire da te che non l’amavi più, ha dovuto saperlo da una grandissima stronza per ben DUE volte.
    Sono d’accordo con gli altri commentatori, rifletti su quel che ti è successo, ma non ti mettere con la donna sposata perchè quella è una mina vacante che si fa i cavoli suoi. Mi fa pena suo marito.

    • Daniela il tuo punto di vista ha colto perfettamente quelli che sono stati i miei pensieri. sono tutt’ora arrabbiato e deluso e mi sono imposto di non lasciarmi andare piu’. ma purtroppo nonostante tutto ho la consapevolezza di esserne innamorato e questo complica tutto. Non mi mettero’ con lei, a parte che non so neanche se lei effettivamente lo vorrebbe. tolte le chiacchiere rimane ancora sposata quindi non so. vorrei solo sapere la verità. poi per il resto mi merito tutta questa sofferenza credo. mi sono trasferito, ho cambiato lavoro e per quanto riguarda il riflettere su questa cosa lo faccio tutti i giorni.

  5. Concordo con Rado e non ho la forza di aggiungere altro se non…ma perché hai voluto recuperare con la tua ex? Doppia delusione.
    Povera crista, le auguro il meglio.

    • Mau era quello che credevo di volere. è stato un errore. grave. sono totalmente consapevole anche di questo. potessi tornare indietro mi comporterei in maniera diversa. ma è un ragionamento che lascia il tempo che trova

  6. Alessandro, mi capita spesso di “condannare” quegli uomini (come anche le donne) che tradiscono, hanno storie parallele e non hanno il coraggio di dichiararsi, di lasciare chi non amano per paura di rimanere sole e fanno solo peggio! Nel tuo caso, devo dire, che almeno il coraggio di farti un’esame di coscienza ti fa rientrare nella categoria degli uomini che hanno sbagliato, ma che hanno avuto il coraggio di guardare la realtà, per cui, per me, la donna di cui ti sei innamorato e che non ha fatto lo stesso per te, non ti merita e credo che devi continuare a guardare oltre lei e pensare che, almeno, tutta questa situazione ti ha portato a fare la scelta giusta con la tua ex. Gli errori li facciamo tutti e flagellarsi non porta a nulla, l’importante è imparare la lezione. In bocca al lupo

    • Grazie Fra. non ho mai giudicato chi si trova in situazioni del genere ma onestamente le ho sempre “condannate”. mai avrei pensato di trovarmi in una situazione del genere. Non mi sento di rientrare in nessuna categoria, ho le mie colpe e il fatto di farmi un’esame di coscienza non fa di me una persona migliore. Vorrei le persone non soffrissero per me. e vorrei non soffrire io. e vorrei vivere l’amore della mia vita in naturalezza e alla luce del sole.
      Rimarrò sempre col dubbio su come avrebbe potuto essere una vita con lei. vivo alla giornata.
      Grazie per le tue parole, crepi il lupo

  7. ma è giusto rinunciare?se uno è innamorato puo’ fare finta di nulla e cancellare quello che vuole? boh!

    • Per me no, ad entrambe le domande. Ma le cose si fanno in due!

      • si e a quanto pare neanche basta io sia innamorato. boh. non riuscire a vivere il proprio amore per rancori, colpe rinfacciate e responsabilità non è giusto. l’amore dovrebbe andare oltre sempre ma non funziona cosi’ almeno in questa occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close