Home / SOFFRIRE PER AMORE / 30 anni buttati

30 anni buttati

Ho scoperto ieri notte il tradimento di mio marito, dopo trenta anni di matrimonio. Sono disperata ma per certi versi sollevata. Finalmente tutti i tasselli sono al loro posto, troppe cose non tornavano. Ebbene si faccio parte anch’io del club, non l’avrei mai pensato. Mi sembra di avere buttato 30 anni di vita, dubito di tutto quello che è stato in questo anni. L’unica cosa positiva sono i figli, ma come farò a distruggere l’immagine di loro padre.

La cosa che mi fa più male e la completa mancanza di sincerità di mio marito, va bene negare ma se ti dico nomi e circostanze. Stasera gli ho detto di andarsene per qualche giorno, ma lui fa finta di niente, dice che esagero. Fa male tanto male, sentirsi presa anche in giro dopo che nei messaggi WhatsApp “rubati e fotografati” dal suo telefono usa le stesse parole che un tempo diceva a me. Gli ho scritto una lettera stasera dicendogli le stesse cose che sto scrivendo qui, e poi dopo trenta anni di matrimonio per la prima volta nella mia vita mi sono tolta la fede nuziale.

da: Alice

19 Commenti

  1. dice che le corna le abbiamo tutti e la differenza la fa la classe con cui le si porta, ciò detto gliele sfascerei a suon di padellate a quel trimone di tuo marito, non tanto per il fatto in sé ma per la sufficienza con cui ti tratta. Se gliele sfasciassi, per dire eh,ipoteticamente, avresti la mia benedizione

    • Forse hai ragione una padellata ci starebbe bene! Ma abile come è a confondermi poi dovrei anche chiedere scusa.

      • Boh , vedi tu , a me ‘sti atteggiamenti remissivi danno fastidio ; sarà che sono stato abituato ad avere compagne che mi hanno fatto piacevolmente “buttare l’anima”, che non si sono mai tenute niente, con le quali mi sono sempre confrontato alla pari. Ovviamente non conosco il contesto e solo tu puoi giudicare ciò che è meglio per te, come sempre in questi casi dico: fa quel che ti rende felice.

        • Non è un atteggiamento remissivo. Si tratta di ponderare tutto e poi decidere. La reazione istintiva e stata fargli le valigie la stessa notte, devo agire con calma. Intanto per ora x me non esiste, perchè devo ritrovare il mio equilibrio mentale e riprendermi la MIA vita che ora è solo mia

          • l’impulsività,tra i tanti, è il mio peggior difetto. Hai sicuramente bisogno di tempo per ponderare e fare una scelta consapevole, per quanto nella mia ottica, le possibili scelte non siano moltissime.

  2. Alice, non sai come ti capisco. Stessa cosa dopo quasi 30 anni di matrimonio (mancavano pochi mesi). Anche io ho sospettato finchè con la scoperta tutti i tasselli sono tornati al loro posto. Anche lui ha negato, e nega ancora dopo che l’ho mandato fuori casa, come fossi una pazza, io, quando poi ho anche trovato foto troppo osè su Facebook giustificate da lui come una cosa fatta per “ridere”.
    Mi sono arrivate lettere anonime, una donna mi ha telefonato sapendo molte cose che poteva aver raccontato solo lui, ma secondo lui quella era pazza mitomane. Certo è che non ha nemmeno fatto un passo verso di me. Ha detto solo che mi voleva bene. Così come lo si dice a un cane.
    L’ho mandato da un anno fuori casa e non lo rivoglio più. L’ho sentito l’altro ieri per una questione legale, mi ha parlato con voce rancorosa, come fosse colpa mia se lui vive fuori casa, come fosse colpa mia della nostra separazione. La pazza per lui sono io. E non gli ho chiesto un soldo per il mantenimento dei nostri figli. E non ha nemmeno capito quale grosso piacere gli sto facendo. Le amiche mi dicono tutte che sono troppo buona che me ne dovrei fregare se va a dormire sotto i ponti, che il mantenimento dei ragazzi mi spetta di diritto. Ma io rispondo loro che se farà una vita grama, se davvero dovesse finire sotto i ponti per il suo modo debosciato di vivere, non dovrà essere per colpa mia.
    Quindi chi ti capisce più di me? Per 20 anni però è stato l’uomo più meraviglioso del mondo, poi ha cominciato a cambiare.
    Sinceramente visto che è passato un anno, posso solo dirti che è difficile vivere da soli con tutta la responsabilità dei ragazzi su di me, ma comunque adesso sto meglio. Non rimpiango gli anni felici passati con lui, né posso pensare di non aver avuto con lui due splendidi figli. Ma non lo rivoglio più, nonostante sia consapevole dei miei anni e del fatto che lui si sta dando alla pazza gioia con altre donne. Ma non mi importa io ora sono libera. L’aria alla fine si tagliava con il coltello, veniva a casa solo per dormire. Non aveva senso vivere così dopo che eravamo stati una coppia fantastica. Io purtroppo o per cosa buona, non amo le mezze misure. Se doveva vivere in casa con me era perché ancora mi amava ed eravamo felici. Non lo eravamo più? Te ne vai e sei libero di fare ciò che vuoi. Ma non lo fai con me accanto. Io non l’ho mai tradito. Tutt’ora non l’ho fatto e potrei. I ragazzi hanno preso atto della mia decisione. Uno lo odia, l’altro è ancora abbindolato dal suo modo di fare ed è convinto che siamo due ragazzini incoscienti che sono stati matti a lasciarsi dopo 30 anni. Ma non potevo farli vivere in un’atmosfera di ipocrisia dove l’amore non era più nella nostra casa.
    Questa è stata la mia decisione e la mia esperienza.
    Come consiglio posso solo dirti di non pensare di mettere in discussione gli anni felici che avete passato insieme. Quelli ci sono stati ne sono sicura. Per il resto vedi tu come si comporta: se ha preso una sbandata, se continua, se senti che ti ama ancora, se è aperto al dialogo, se si rimette in discussione, o se comunque non ti dà della matta negando l’evidenza, forse puoi dargli qualche chance. Certo è che solo tu puoi sapere come comportarti.
    Ti auguro tutto il bene possibile e, per quel che può valere, ti sono vicina e ti comprendo.

    • Ti ringrazio per la vicinanza ma ormai sono sfiduciato, non so se riuscirò mai a superare tutto questo. I miei figli son ormai grandi e sono stati meravigliosi in questi giorni.Lui fa finta di niente gli ho chiesto di andarsene ma niente dice solo che ha fatto una c…a ma non mi nemmeno chiesto scusa. Lasciarlo e complicato adesso penso di aver bisogno di pensare a me stessa. Grazie ancora

      • Cara Alice il fatto che non abbia chiesto nemmeno scusa mi preoccupa e quindi capisco quanto tu sia sfiduciata. Il tradimento purtroppo mina la fiducia alle radici che una delle cose più importanti su cui si basa un amore. Se non c’è fiducia… bè è difficile andare avanti. Sono d’accordo sulla vendetta. Se non sei portata, andare con un altro, farebbe più male a te che a lui. No, è un’arma a doppio taglio che non serve a niente. Hai ragione prenditi il tuo tempo e vedi soprattutto se è disposto a salvare non il matrimonio, ma il vostro amore e quello che c’è stato. Se non fa un passo, se non cerca il dialogo, se non è disposto a sudare per riconquistare la tua fiducia, non merita una donna che lo aspetti a casa come te. Che vada al diavolo lui e le sue bugie e le sue prese in giro e anche il farti passare per quella che si inventa le cose.

        • La cosa triste c’è che se anche lui si avvicinasse a me piangendo supplica perdono, cosa che non farà mai. In questo momento non mi interesserebbe, provo solo schifo nei suoi confronti, non riesco nemmeno a guardarlo in faccia. La mia psicoterapeuta mi ha consigliato di pensare a me!

          • Dal mio punto di vista la scappatella e ancora più grave perché per una voglia improvvisa butti All’aria tutto, per una cosa che non vale niente. Il tradimento e tradimento fisico o mentale, credimi fa solo male

  3. Alice perché hai scritto su questo forum? Consigli, possibili soluzioni?
    Il mio consiglio è: LASCIALO. Prima o poi la vita gli restituirà ciò che ha fatto

    • Ho scritto sul forum perché avevo bisogno di conforto, non riesco a pensare e quindi lasciarlo non è semplice. Non posso agire d impulso devo fare la cosa giusta per me. Non voglio vendetta in questo momento, anche se il pensiero mi ha stuzzicato.

  4. Mi dispiace per la situazione, deve essere davvero dura. Da quanto tempo durava il tradimento? Perchè magari il tradimento di una sola occasione può essere perdonato, il momento di debolezza può capitare; questo non esclude comunque che ognuno debba prendersi le proprie responsabilità, la prima almeno essere onesti verso la persona che abbiamo accanto da 30 anni.

  5. Dal mio punto di vista il tradimento per debolezza e ancora piu grave, rischi per una cosa da niente?! Il tradimento fa male qualunque sia la sua natura sia mentale che fisica, a quest ultima aggiungiamo anche un senso di repulsione, schifo verso altro.
    Lui, non riesco nemmeno a chiamarlo x nome, ha rotto un magnifico vaso di crstallo prezioso ed unico, anche a rimettere insieme tutti i cocci, il risultato porterà sempre crepe e fessure dove il dubbio si puo insinuare

  6. Mi manca l’aria quando leggo ste brutte storie di uomini di cacca.
    Spero che tu possa trovar la tua strada verso la serenità.

  7. Mi chiamo come te e la mia storia è come la tua. Ma ho scelto di amarmi finalmente. Nonostante una storia travagliata ad un certo punto ho capito quanto piccolo fosse quest’uomo e quanto non valesse la pena versare ancora lacrime. Oggi dopo quasi 3 anni mi sono ripresa vivo sola con mio figlio e sto cominciando a stare bene. Ti auguro tanta felicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *